Infezione del tratto urinario

Diagnosi

I test e le procedure utilizzate per diagnosticare le infezioni del tratto urinario includono:

Analizzando un campione di urina. Il medico può chiedere un campione di urina per analisi di laboratorio alla ricerca di globuli bianchi, globuli rossi o batteri. Per evitare la potenziale contaminazione del campione, potrebbe essere istruito a pulire prima la zona genitale con un tampone antisettico e a raccogliere l’urina a metà strada.
Crescere batteri del tratto urinario in un laboratorio. L’analisi di laboratorio dell’urina è a volte seguita da una coltura di urina. Questo test dice al tuo medico quali batteri stanno causando la tua infezione e quali farmaci saranno più efficaci.
Creare immagini del tratto urinario. Se si hanno frequenti infezioni che il medico ritiene possano essere causate da un’anomalia delle vie urinarie, si può avere un’ecografia, una tomografia computerizzata (TC) o una risonanza magnetica (MRI). Il medico può anche usare un colorante a contrasto per evidenziare strutture nel tratto urinario.
Usando un mirino per vedere all’interno della vescica. Se ha infezioni del tratto urinario ricorrenti, il medico può eseguire una cistoscopia, utilizzando un tubo lungo e sottile con una lente (cistoscopio) per vedere all’interno dell’uretra e della vescica. Il cistoscopio viene inserito nell’uretra e passato attraverso la vescica.

Trattamento

Gli antibiotici di solito sono il trattamento di prima linea per le infezioni del tratto urinario. Quali farmaci sono prescritti e per quanto tempo dipendono dalle tue condizioni di salute e dal tipo di batteri trovati nelle tue urine.
Semplice infezione

I farmaci comunemente raccomandati per le UTI semplici includono:

Trimetoprim / sulfametossazolo (Bactrim, Septra, altri)
    Fosfomycin (Monurol)
    Nitrofurantoina (Macrodantin, Macrobid)
    Cephalexin (Keflex)
    ceftriaxone

Il gruppo di antibiotici noti come fluorochinoloni – come la ciprofloxacina (Cipro), la levofloxacina (Levaquin) e altri – non è comunemente raccomandato per le infezioni del tratto urinario semplici, poiché i rischi di questi medicinali generalmente superano i benefici nel trattamento delle IVU non complicate. In alcuni casi, come una UTI complicata o un’infezione renale, il medico potrebbe prescrivere un medicinale a base di fluorochinolone se non esistono altre opzioni di trattamento.

Spesso i sintomi si risolvono entro pochi giorni dal trattamento. Ma potrebbe essere necessario continuare gli antibiotici per una settimana o più. Prendi l’intero ciclo di antibiotici come prescritto.

Per una UTI non complicata che si verifica quando sei in buona salute, il medico può consigliare un ciclo di trattamento più breve, come assumere un antibiotico per 1-3 giorni. Ma se questo breve ciclo di trattamento è sufficiente per curare l’infezione dipende dai tuoi sintomi e dalla tua storia clinica.

Il medico può anche prescrivere un antidolorifico (analgesico) che intorpidisce la vescica e l’uretra per alleviare il bruciore durante la minzione, ma il dolore di solito viene alleviato subito dopo l’inizio di un antibiotico.

Infezioni frequenti

Se ha infezioni del tratto urinario frequenti, il medico può fare alcune raccomandazioni sul trattamento, come ad esempio:

Antibiotici a basse dosi, inizialmente per sei mesi ma a volte più a lungo
Autodiagnosi e trattamento, se rimani in contatto con il medico
Una singola dose di antibiotico dopo un rapporto sessuale se le sue infezioni sono correlate all’attività sessuale
Terapia estrogenica vaginale se sei in postmenopausa

Infezione grave

Per una UTI grave, potrebbe essere necessario un trattamento con antibiotici per via endovenosa in un ospedale.

Stile di vita e rimedi casalinghi

Le infezioni del tratto urinario possono essere dolorose, ma puoi prendere provvedimenti per alleviare il tuo disagio fino a quando gli antibiotici non curano l’infezione. Segui questi suggerimenti:

Bere molta acqua. L’acqua aiuta a diluire l’urina e scovare i batteri.
Evita le bevande che potrebbero irritare la vescica. Evitare caffè, alcol e bevande analcoliche contenenti succhi di agrumi o caffeina fino a quando l’infezione non si è risolta. Possono irritare la vescica e tendono ad aggravare il bisogno frequente o urgente di urinare.
Utilizzare una piastra elettrica. Applicare una piastra riscaldante calda ma non calda sull’addome per ridurre al minimo la pressione o il disagio della vescica.

Medicina alternativa

Molte persone bevono succo di mirtillo per prevenire le UTI. Alcuni indizi indicano che i prodotti a base di mirtilli rossi, sia in forma di succo che di compresse, possono avere proprietà antinfiammatorie. I ricercatori continuano a studiare la capacità del succo di mirtillo per prevenire le UTI, ma i risultati non sono conclusivi.

Se ti piace bere succo di mirtillo e senti che ti aiuta a prevenire le UTI, c’è poco danno. Per la maggior parte delle persone, bere succo di mirtillo è sicuro, ma alcune persone riferiscono di mal di stomaco o diarrea.

Tuttavia, non bere succo di mirtillo se stai assumendo farmaci che fluidificano il sangue, come il warfarin.